Spedizione GRATIS per tutti gli ordini superiori a €89

10 Domande e risposte sui cristalli

Esploriamo l'universo magico dei cristalli 

Tra le sfaccettature caleidoscopiche del mondo dei cristalli, sorgono domande avvincenti che scatenano la nostra curiosità. Attraverso questo viaggio di scoperta e comprensione, immergiamoci nel mondo affascinante dei cristalli, dove ogni pietra racconta una storia unica

In questo articolo, risponderemo alle domande più comuni e approfondiremo le meraviglie nascoste di queste gemme scintillanti. 

Pronti a svelare i segreti e a chiarire le curiosità sulle gemme che incantano il nostro mondo? Benvenuti nel regno delle domande e risposte sui cristalli, dove la magia della conoscenza si fonde con la bellezza delle pietre preziose.

Domande e risposte sui cristalli per illuminare il cammino

Ma quali sono le domande più cercate su Google a tema cristalli? Scopriamone insieme 10 e le relative risposte.

1. Qual è il cristallo protettivo più potente? 

Ovviamente, parliamo della Tormalina

La sua caratteristica è proprio quella di schermarti da tutte le influenze negative esterne, ambientali, delle persone e di tutto quello che va a circondarci. 

In particolare, va molto bene per proteggerci da invidia, cattiverie, tutto quello che riguarda il malocchio e ciò che riguarda la negatività esterna a noi.

Per approfondire la Tormalina, puoi leggere il mio articolo dedicato qui.

2. Cosa succede quando si rompe un cristallo? 

Quando un cristallo si rompe significa che ha esaurito il suo compito con noi ed è ora di restituirlo alla Terra. 

La causa principale della rottura di un cristallo è energetica, si verifica quando un gioiello, una pietra o un qualsiasi cristallo improvvisamente si crepa o si rompe anche, senza aver fatto nulla; in questo caso, vuol dire che la pietra ha esaurito il suo compito e ha assorbito sufficiente negatività (o energia) tale da portarla ad una rottura.

Non dobbiamo quindi rimanerci male… Significa che è ora di cambiare cristallo

3. Come ricaricare i cristalli? 

Ricaricare i cristalli è come offrire loro un rinnovo energetico, un ritorno alla loro piena potenza

Il metodo più efficace è la Selenite. Ti basterà appoggiare i tuoi cristalli su una lastra, una pietra o una Bowl di Selenite e lasciarli riposare alcune ore per averli perfettamente ricaricati. Puoi anche posizionare i cristalli su una drusa di Ametista.

Un'altra pratica comune e potente consiste nell'esporre le gemme alla luce della Luna piena, permettendo di assorbire e irradiare le energie celesti. 

Indipendentemente dal metodo scelto, è fondamentale concentrarsi sull'intenzione, visualizzando le energie indesiderate disperse e la luce vitale che rinasce. Con questi rituali semplici ma potente, i tuoi cristalli torneranno a brillare con una vitalità rinnovata, pronti a sostenerti nel tuo cammino spirituale.

4. Qual è il cristallo più raro al mondo? 

Il cristallo più raro è decisamente l'Alessandrite, proprio perché è una pietra in cui i giacimenti sono ormai in via di esaurimento, quindi si trovano pochissimi esemplari. 

L’Alessandrite ha una caratteristica molto particolare che è quella di cambiare colore a seconda di come viene esposta la fonte della luce. Alcune gemme di Alessandrite, addirittura, cambiano colore quando c'è la luce del giorno o quella della sera: si vede tantissimo. 

Questa caratteristica molto particolare già la rende unica in più, essendo poi in esaurimento la rende ancora più rara essendo difficile da reperire.

5. Qual’è la differenza tra pietra grezza e pietra burattata?

La pietra grezza è così come la troviamo in natura, non trattata, lucidata, levigata e chiaramente tagliata in parti più piccole rispetto a quello che può essere un giacimento (che naturalmente ha delle strutture anche molto molto grandi). E’ la pietra così come nasce in natura, possiamo definirla “selvaggia” e senza l'intervento dell'uomo

La pietra burattata, invece, subisce un trattamento di levigatura che si chiama "burattatura". Questo trattamento la rende più liscia, levigata, molto comoda da essere maneggiata per la cristalloterapia, per lo yoga, per la meditazione, per i gioielli stessi e quindi molto comode per essere incastonate.

Dal punto di vista energetico, pietra grezza o pietra burattata sono identiche, quindi non cambia nulla. Cambia solo l'aspetto estetico e se un minerale è lavorato o no.

Come vedi nelle foto seguenti la Tormalina grezza e quella burattata.

6. Quanti cristalli ci sono al Mondo?

Dicono che siano più di 4.000 cristalli al Mondo. Ovviamente, ne vengono scoperti di nuovi in continuazione, però diciamo che una stima può essere sui 4.000 esemplari differenti.

7. Quali sono le proprietà della Malachite?

La Malachite è la pietra della bellezza, dell'armonia e della saggezza

Aiuta a stimolare la propria consapevolezza, quindi a guardare le cose da un altro punto di vista, da un'altra prospettiva. Ci consente quindi di guardare ostacoli, problemi o situazioni complicate cercando di trovare una via diversa; per risolverli e per arginarli, stimolando consapevolezza, visione del proprio io e ad intraprendere un cammino di volontà e di crescita interiore. 

Come tutte le pietre verdi, la Malachite lavora sulla crescita interiore, spirituale e anche su tutto quello che è il sciogliere i nodi e le nostre criticità interiori.

8. Cosa è la Drusa di Ametista?

La drusa in generale, non soltanto di Ametista, è un'aggregazione di cristalli su una matrice, che di solito è una roccia, questi cristalli si espandono in lunghezza e quindi abbiamo proprio un insieme di cristalli che nascono tutti vicini. 

Tutte le druse hanno un'energia molto forte, questo perché sono costituite da più cristalli appuntiti e quindi aiutano a direzionare l'energia

La drusa di Ametista, oltre ad avere tutte le proprietà intrinseche dell'Ametista che sono:

  • Apertura del terzo occhio
  • Apertura della mente
  • Allontanare le paure e riuscire ad essere più sereni
  • Avere più gioia interiore e tutto quello che riguarda il relax e la serenità

In particolare, la drusa di Ametista aiuta anche a ricaricare energeticamente i cristalli, cosa che non succede con qualsiasi altra tipologia di Ametista, soltanto la drusa.

 

9. Come si fa a ricaricare i cristalli con la drusa di Ametista? 

Basta semplicemente appoggiare i propri cristalli, i propri gioielli sulla drusa e aspettare alcune ore che vengano ricaricati dalla pietra. 

Non essendo completa come la Selenite, in questo caso servirà un intervento ulteriore di fumigazione per purificarli completamente da tutte le negatività; questo qualcosa potrebbe essere incenso, palo santo o salvia bianca

10. Cosa significa se ti regalano un Ametista?

L'Ametista è legata dal punto di vista dello zodiaco all’Acquario e Sagittario, può essere quindi regalata in corrispondenza di un compleanno per chi è nato sotto questi due segni. In particolare, se ti viene regalata, e appartieni a uno di questi due segni, è una delle pietre portafortuna del tuo segno zodiacale

Più in generale, regalare una Ametista significa donare un pezzo di serenità, perché è la pietra che aiuta la serenità e la gioia interiore, a sciogliere la paura, ad eliminare ansia, preoccupazioni e tutte quelle che sono le tensioni emotive. 

  • Se viene regalata l'Ametista ad una coppia, facilita un rapporto sereno della coppia stessa. 
  • Se viene regalata l'Ametista a una persona singola, aiuta a dormire meglio e a concentrarsi sotto stress. 
  • Se viene regalata ad uno studente, aiuta la concentrazione, lo studio, amplifica il pensiero, l'intelligenza e l'intuito
  • Se viene regalata l'Ametista a qualcuno che fa meditazione, Yoga o altre pratiche di questo tipo, favorisce sicuramente le pratiche in questione.

Lascia un commento